giù al nord


Ha smesso di nevicare, ma la colonnina di mercurio precipiterà. Nelle prossime ore è atteso un brusco calo delle temperature su tutto il territorio piemontese, con minime sotto zero di diversi gradi (-10, -15°C) in pianura e gelo anche di giorno. Lo ha annunciato la Regione Piemonte spiegando che “l’evoluzione meteorologica delle ultime ore ha visto un afflusso di aria più calda e umida da est sul Piemonte che ha causato la persistenza delle precipitazioni nevose favorendo accumuli maggiori di quanto previsto”.

Continuano intanto i  forti disagi nei trasporti a causa della neve e del gelo cha hanno mandato in tilt le ferrovie. Tanti ritardi per i treni a causa della neve e del gelo. E’ stato attuato il “piano neve”: hanno sbloccato gli scambi gelati? Ma quando mai, si tratta della soppressione di oltre 200 treni (il 25% di quelli di solito in circolazione) con buona pace di chi doveva raggiungere il posto di lavoro e di studio o peggio ancora di cura. L’inverno non era previsto per fine gennaio e inizio febbraio, a dicembre abbiamo goduto di una decina di gradi sopra lo zero, a Natale si girava con il giubbotto leggero, aspettavamo già la primavera…

Anche la Puglia resta nella morsa del gelo ma al momento non si registrano grossi problemi alla circolazione stradale. La neve si è fatta vedere solo alla sommità del Subappennino dauno, soprattutto a Faeto e dintorni, e nella Foresta Umbra. Nella notte previste nevicate anche a bassa quota. La temperatura scenderà nei prossimi giorni, ma è il vento a flagellare soprattutto le coste; nel Salento,  a Ceglie Messapica che tempo fa?

Direte, ma smemorato che ci racconta, si mette a discettare del tempo? Perchè no, che parliamo a fare d’altro, di politica per esempio? Che noia parlare di ladri a loro insaputa e quanto è inutile discutere con i professori coltissimi che ci stanno salvando e mettendo a posto per sempre, insegnandoci persino che il posto fisso è noioso. Meglio affrontare il pratico problema del tempo atmosferico che tanto ci soccorre nelle conversazioni sia in ascensore che in treno, quando il treno funziona…

La stazione di Torino (Credits: Ansa)

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in ambiente e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a giù al nord

  1. small ha detto:

    Viminale: non viaggiate verso Centro!
    Purtroppo non è più argomento da bar o ascensore, ci sono scappati anche dei morti.

    • smemorato ha detto:

      «prendete le pale e liberiamo tutti la città»
      Gianni Alemanno

      una volta si diceva anche armiamoci e partite…. 😦

      • smemorato ha detto:

        E se ai tecnici venisse in mente che investendo sulla sicurezza per evitare le continue emergenze si aumenterebbe il PIL… cchiù PIL per tutti! ):

  2. carolemico ha detto:

    Ciao.
    E si, siamo veramente nella morsa dell’inverno.
    Eppure ho sentito che a Lecce oggi vi erano 18 gradi, mentre addirittura in Sicilia c’è stata gente che è andata al mare.
    Qui a S. Michele, mentre scrivo c’è un bel piacevole scirocco anche se il vento è abbastanza forte.
    Hei non sarà mica che il 2012 darà inizio ad una nuova era glaciale?

    • smemorato ha detto:

      Sicuramente, con l’inquinamento, abbiamo compromesso un equilibrio che la terra cerca di ricostruire, per ora sono instabilità stagionali, una piccola era glaciale e/o una desertificazione potrebbe essere alle nostre latitudini la reazione di Gaia/LaTerra.

  3. smemorato ha detto:

    Questa volta non siamo di fronte ad una battuta infelice come quella della monotonia del posto fisso. Il presidente Monti con grande onestà intellettuale ha svolto un discorso organico, la cui cifra è difficilmente riconducibile ad una mera nozione tecnica. Monti ha delineato il proprio profilo schiettamente conservatore, con ragionamenti che sono tipici della destra liberista.
    Immaginare che i lavoratori contrattualizzati a tempo indeterminato nel settore pubblico come nel settore privato siano portatori di privilegi significa avere davvero una visione distorta della realtà. Pensare che le ragioni profonde della crisi italiana siano riconducibili a decenni di buonismo sociale significa operare una seria manipolazione della storia del nostro Paese. Consegnando le piu’ importanti conquiste sul terreno dei diritti sociali alla rubrica degli sprechi e del parassitismo.
    Pensare di combattere la precarietà facendo saltare ciò che resta del sistema delle tutele e delle garanzie del mondo del lavoro appartiene ad un’impostazione politicamente assai connotata. Cioe’ di destra.
    I pensieri del presidente Monti sono tutti pienamente legittimi a condizione che non cerchino il nascondiglio di una presunta asettica tecnicita’. Sono i pensieri di una onesta destra liberista che producono ricette inefficaci dal punto di vista economico, e rischiose per la tenuta sociale del Paese.
    Ed e’ la ragione per cui una moderna e popolare sinistra deve contrastarli. Nichi Vendola.

  4. Dissento solo circa “la grande onestà intellettuale”.
    Bisogna dire “con tutta l’arroganza che la consapevolezza del potere illimitato di cui è portatore gli consente”!
    Si tratta di un fascista senza la purga violenta, ma con una “piacevole” vaselina: alla nostra sinistra piace così.
    Pietro Santo

  5. Voglio essere ancora più cattivo.
    Un tribunale del popolo gli potrebbe anche ascrivere l’aggiotaggio: non sono forse loro, intendo il gruppo neanche tanto dissimulato di professoribanchieriporporatifinanzieri, che muovono tutti i fili delle borse degli “indici”, compreso il famigerato “spread”, delle “aste” dei bot dei cct e similaria?
    Se non sono incappucciati questi?
    Perché il Papa non li scomunica?
    Pietro Santo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...