non solo, ma sopratutto Ceglie


Torno a scrivere dopo un po’ di tempo e lo voglio fare parlando di qualcosa che sento particolarmente vicino, la mia terra, la Puglia. Più tempo ci passo lontano e più mi rendo conto di quanto sia bella ogni volta che ci torno. Di sicuro da il meglio di se nel periodo estivo, quando il cielo si colora di un blu turchese che non sono ancora riuscito a trovare altrove, ma in qualsiasi periodo dell’anno […] leggi tutto

Ceglie Messapica presenta ancora un turismo non di massa, anche se si sta aprendo sempre di più al mercato internazionale. Anche qui se ne apprezza la bellezza perdendosi nei piccoli vicoli del centro storico che si stringono attorno alla cattedrale ed al castello. Bellissima è la campagna che circonda la città, disseminata di trulli e masserie.

Non solo, ma sopratutto Ceglie in un post d’amore e di turismo di un giovane cegliese nel mondo che cura un bel blog personale, vario ed interessante, dategli un’occhiata.

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in Ceglie Messapica, Puglia, turismo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a non solo, ma sopratutto Ceglie

  1. pliniosenior ha detto:

    Ripeto un precedente commento probabilmente andato perso.
    Mi fa piacere constatare ancora una volta l’interesse per il centro medievale di Ceglie, del quale vedo in fotografia uno scorcio. Tuttavia (e non è una critica) vorrei segnalare che i turisti, con i quali ho avuto modo di parlare, considerano interessante tutto l’abitato costruito fino al 1950. Noi cegliesi, residenti e non, non ce ne accorgiamo, ma loro sì ed è quello che conta. Per esemplificare, se percorrete il rione che si trova a destra della discesa Via Bottega di Nisco (via che porta alla stazione) constatate lo stesso fascino che si ritrova nel centro medievale. Le diversità ci sono, ma la continuità con la parte più vecchia è evidente. Scrivevo giorni fa che la cesura è marcata, invece, con i quartieri costruiti a cominciare dalla seconda metà degli anni cinquanta.

    • smemorato ha detto:

      In effetti tutta la zona delle case imbiancate di calce è interessantissima dal punto di vista architettonico e storico oltre che turistico. Questo è un fenomeno che si ripete, salvo poche eccezioni, in quasi tutte le località. Spesso si è costruito in fretta e senza criterio oltre che senza piano regolatore, il risultato non può che essere pessimo.

    • Pietro Santo ha detto:

      Se tu l’avessi vista quando non c’era Via Giovanni XXIII, con quei due dannati scatoloni ai due lati. Al loro posto c’erano orti urbani, non c’era ancora la speculazione edilizia. Si, proprio gli anni cinquanta.
      Al posto dell’Ospedale c’era la Chiesa e il Convento dei Cappuccini.
      Per arricchire tre o quattro famiglie, Ceglie cambiò il proprio volto e la propria storia.
      Passeranno…
      Pietro Santo

  2. smemorato ha detto:

    Ceglie M.ca, 18/04/2012

    Al via il progetto “International Centre of Mediterranean Gastronomy”

    Partirà domani 19 aprile, a Ceglie Messapica, con il Kick off, il progetto transfrontaliero IN.C.O.ME.–“International Centre of Mediterranean Gastronomy”, finanziato nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Europea Grecia-Italia 2007-2013, tra rappresentanti greci e pugliesi coinvolti nel progetto.
    Il budget di progetto è di 1.339.500,00. Il progetto INCOME prevede una serie di attività finalizzate a promuovere uno sviluppo sostenibile dei due territori che passi attraverso la valorizzazione dei prodotti gastronomici tipici, la diffusione di una agricoltura multifunzionale, il sostegno ad un turismo alternativo, puntando sulla gastronomia del territorio quale risorsa culturale da utilizzare come vantaggio competitivo nel mercato globale.
    Il progetto di cui la nostra città è capofila prevede, tra le diverse attività, il completamento del Convento di San Domenico, futura sede della Scuola Internazione di Gastronomia Mediterranea, l’avvio di un programma di formazione per operatori dell’agroindustria e di aziende turistico-ricettive, nonché una scuola di specializzazione per cuochi nonché una serie di eventi di richiamo sul tema della Gastronomia Mediterranea.
    Al termine dei lavori dell’incontro tecnico, tra il Sindaco di Ceglie Messapica Luigi Caroli, il Sindaco di Metsovo Dimitris Papaggelis, il Direttore dell’Agenzia di Sviluppo di Achaia Kostas Giotopoulos, il Sindaco del Comune di Carovigno Vittorio Zizza, l’esperto senior nelle attività di management del progetto Giovanni Antelmi e il project manager Giuseppe Amico, gli stessi terranno una conferenza stampa di presentazione del progetto venerdì mattina alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Ceglie Messapica.

    COMUNICATO STAMPA AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CEGLIE MESSAPICA

  3. smemorato ha detto:

    (Adnkronos) – La giuria, presieduta da Marcello Masi, direttore del Tg2, e composta da Fausto Arrighi, direttore Guida Michelin; Roberta Schira del Corriere della Sera; Mara Nocilla del Gambero Rosso; Diego Critelli e Gaetano Crepaldi della Fondazione Dieta Mediterranea, ha assegnato una menzione speciale allo chef Angelo Silibello di Ceglie messapica per l’attivita’ di ricerca e di studio della tradizione gastronomica.

    Il concorso e’ stato l’evento conclusivo della due giorni organizzata dalla Fondazione Dieta Mediterranea, prima in Italia, inaugurata venerdi’ ad Ostuni che ha sede a Palazzo Tanzarella.

    Inizia cosi’ un percorso scientifico che intende promuovere e diffondere la dieta mediterranea quale modello culturale abbandonato nel periodo del boom economico degli anni Sessanta e Settanta perche’ ritenuta troppo povera e poco attraente rispetto ai modelli alimentari provenienti, in particolare, dagli Stati Uniti. Da qualche anno ha riconquistato interesse fino ad essere dichiarata dall’Unesco patrimonio immateriale dell’umanita’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...