Nella terra che ha accolto i primi micenei?


Sembrerebbe che la Puglia sia regione chiave per gli studi sulla preistoria, tenuto conto che qui è stata ritrovata una donna le cui origini risalgono al paleolitico superiore. Le spoglie furono rinvenute a Santa Maria D’Agnano, località che vanta  grotte con immagini e segni parietali sempre del paleolitico. Pare che, nel neolitico abbia dimorato sulle sponde d’Apulia, la prima colonia proveniente da Oriente, mentre si dice che nell’età del bronzo abbia accolto approdi micenei. Di tale apparente straordinario mosaico, non del tutto indagato e comunque non ancora sufficientemente valorizzato, si è parlato dal 9 ottobre e si continuerà a parlare ad Ostuni per un totale di cinque giornate di studio organizzate dall’I.I.P.P. (Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria). La location è il Museo di Civiltà preclassiche della Murgia meridionale e del Parco archeologico di Santa Maria d’Agnano. La XLVII Riunione Scientifica dell’IIPP «Preistoria e Protostoria della Puglia» (promossa in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia e dal Comune di Ostuni), si terrà invece nella Chiesa delle Monacelle e nel Teatro Cinema Roma (vedi programma dettagliato sul sito www.iipp.it). Saranno presenti i maggiori studiosi italiani del ramo. Molti i temi da affrontare alcuni dei quali supportati da un confronto diretto sui siti in questione. Sarà, si spera, un’occasione di dialogo per coordinare attività di tutela e valorizzazione tra le diverse amministrazioni e per incrementare le condizioni di accessibilità e di fruizioni dei siti, i soldi chi li mette?

Il reperto oggetto della foto sarà oggetto di una dotta analisi posturale a cura del Comitato Nazionale Pendolari Stressati – CNPS – che recentemente ha realizzato una dimostrazione pratica in occasione di uno sciopero ( ! ) – si sciopera ancora in questo Paese di belli addormentati dai tecnici? -).

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in archeologia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Nella terra che ha accolto i primi micenei?

  1. carolemico ha detto:

    Ciao. Parlano sempre di Ostuni, gia ogni uno tira l’acqua al proprio mulino.
    Ma di questo nessuno ne parla?
    ” E’ stata accertata la presenza dell’uomo di Neanderthal (paleolitico medio. 185.000-35.000 a.C.) presso una grotta (grotta Angelluzzi o grotta Lacedduzza, come si dice in lingua locale) a circa 2 km da San Michele, sita in contrada Augelluzzi, e nelle vicinanze della omonima masseria, sono stai rinvenuti resti di un villaggio capannicolo dell’ età del bronzo (tra il IX e il VII secolo a. C.) e diversi manufatti di varie epoche, gli scavi sono ancora in corso e gli oggetti rinvenuti in via di catalogazione. “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...