Buona prova della Technoacque, ma passa il Ceglie!


Fasanesi senza timore contro la corazzata messapica. Importante prova per il gruppo creato da coach Colucci

Il playmaker Mauro Santoro, top scorer della partita per la Technoacque
Il playmaker Mauro Santoro, top scorer della partita per la Technoacque

FASANO – Non basta una buona Technoacque Fasano a fermare la corazzata del Basket Ceglie, che al tensostatico fasanese vince 53-68 e si conferma in testa alla classifica del girone. Una prova di tenuta del gruppo invece per i ragazzi di coach Colucci, che nei prossimi tre turni dovranno affrontare ancora difficilissime sfide con Nardò, Santeramo e Ruvo. Sarà importante nelle prossime settimane non perdere la fiducia e aspettare la seconda parte del girone di ritorno per pensare a fare risultato. Eppure anche con la capolista la Technoacque non ha mostrato timore reverenziale: alla palla a due coach Colucci schiera Santoro, Rosato, Masi, Persichella e Risolo e nel primo quarto i biancoazzurri sono arrembanti in attacco e attenti in difesa. Lescot e Motta sono ben arginati e il quarto si chiude con i fasanesi in vantaggio. Nel secondo quarto coach Colucci fa entrare l’under Liaci per Rosato, già con due falli personali, ma la situazione di equilibrio non cambia e si va al riposo lungo sul 32-31 per il Fasano. Alla metà del terzo periodo la fatica per l’intensità difensiva mantenuta fino ad allora si fa sentire, i biancoazzurri diventano poco lucidi in attacco e non basta un Mauro Santoro in vena realizzativa a rispondere ai canestri del Ceglie, che con Motta, Curri e Rubino piazza un break di 11-2 e chiude la frazione avanti di 5 punti. Ci sarebbe il tempo per reagire, ma all’inizio del quarto periodo coach Colucci perde Rosato per cinque falli, e con Masi convalescente dall’influenza diventa difficile gestire le rotazioni senza subire il ritorno degli ospiti, che infatti con Lescot, Motta e Faggiano aumentano il vantaggio fino a +15. Quando mancano 4’ dalla fine coach Colucci manda in campo tutti gli altri giocatori a referto, facendo concludere la partita ai ragazzi del vivaio fasanese, guidati da capitan Sibilio. Il Ceglie rimane con i titolari fino all’ultimo minuto, ma il divario non cambia e la partita si chiude sul 53-68 per i messapici.

Parziali: 17-16; 15-15; 9-15; 12-22

Tabellini

Technoacque Fasano: Santoro 17, Risolo 9, Persichella 7, Masi 6, Sibilio 6, Musa 3, Rosato 3, Di Bari 2, Gallo 0, Liaci 0. Coach: Colucci; assistant coach: Dimitri

Basket Ceglie: Motta 18, Lescot 16, Curri 13, Rubino 12, Faggiano 9, Laneve M. 0, Laneve V. 0, Sinisi 0, Vitale 0, Silibello n.e. Coach: Cafarella

Numeri importanti per il numero 11 gialloblu Sergio Rubino in questa giornata che lo ha visto protagonista in positivo fra i suoi compagni: il playmaker messapico ha infatti giocato una delle sue prestazioni stagionali migliori con numerosissime palle rubate in momenti topici del match trascinando la propria squadra verso la VITTORIA !!!

12 PUNTI – 2 ASSIST – 10 PALLE RECUPERATE .

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in Ceglie Messapica, sport e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...