un documento del 1463


“L‘età aragonese costituì per tutte le università meridionali una fase intensa di relazioni con la corona di cui nei capitoli sono rimaste tracce documentarie interessanti, delle quali dipendono largamente la nostra possibilità di conoscenza dell‘universo comunitario prima dell‘età moderna. In Puglia nel periodo di forte discontinuità politica che dopo la morte di Giovanni Antonio del Balzo Orsini – principale alleato di Giovanni d‘Angiò centro Ferrante d‘Aragona nella guerra di successione sul trono napoletano – portò alla disgregazione del dominio orsiniano e dell‘incameramento regio del Principato di Taranto, le piccole comunità colsero l‘occasione di visibilità istituzionale e furono protagoniste di una vivace produzione capitolare. Nei giorni immediatamente successivi alla morte del principe, tra il 17 novembre ed il 3 gennaio 1464, i rappresentanti di molte comunità e molti piccoli feudatari andarono incontro al sovrano che percorreva le terre del principato per prenderne possesso, prestandogli omaggio e presentando i propri capitoli di dedizione. E il re, desideroso di garantirsi stabilità e consenso, accolse e assecondò le loro istanze, mostrando grande magnanimità nell’accordare privilegi ed esenzioni. Nella nuova cornice politica, alleggerita dalla forte pressione fiscale del governo del principe, le comunità trovarono i presupposti per una più incisiva crescita in un’economia più integrata su scala internazionale. (…) Anche l’università cegliese intuì che la morte del principe non sarebbe stata senza conseguenze e che il possesso di Anna Colonna non era da considerarsi scontato. Gli uomini di Ceglie, schiavi e divoti vassalli di essa maiestà… > leggi tutto l’interessante articolo cliccando qui! Come sempre il nostro DG dalla lontana India ci regala i suoi studi sulla nostra Ceglie Messapica, bella e nei secoli negletta.

Osteria dei Santi: affresco che riproduce l’antica chiesa matrice di Ceglie

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in Ceglie Messapica, storia, Taranto e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a un documento del 1463

  1. dg ha detto:

    Grazie caro Giacomo. Un saluto dall’India.
    dg

  2. Giacomo ha detto:

    Ricambio il saluto e mi complimento per l’accurata opera di ricerca sulla nostra cara “universita’ ” cegliese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...