la Puglia ha perso una bandiera


mennea
«Grande uomo di sport»

Questa mattina ci ha lasciati all’età di 61 anni, Pietro Mennea, ex velocista azzurro, olimpionico e primatista mondiale dei 200 metri dal 1979 al 1996. L’ex campione, soprannominato “Freccia del Sud”, da tempo lottava con un male incurabile ed è morto in una clinica romana. Nato a Barletta nel 1952, al di fuori dello sport è stato avvocato e politico. Nel 2006 ha fondò insieme alla moglie Manuela Olivieri la “Fondazione Pietro Mennea”, la quale sostiene la ricerca medico-scientifica oltre che associazioni culturali e sportive. Tra gli obiettivi la lotta al doping, attraverso la diffusione dei valori nel mondo dello sport.

Credo che noi pugliesi abbiamo e conserveremo di quest’uomo un orgoglioso ricordo. Morire a sessanta anni, nella nostra epoca, vuol dire morire giovani e ci pare un ulteriore tristezza constatarlo. Era un uomo semplice, direi proletario se non fosse un termine desueto, ma pieno di cultura della vicinanza e di grandi attenzioni per gli altri.

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in Puglia, sport e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...