fare il Presidente della Repubblica è una cosa seria


Rodotà Presidente

Il giurista, ex Presidente dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali, ha nel suo passato politico anche la presidenza del Pds e il suo nome potrebbe raccogliere anche apprezzamenti tra le file dei democratici. In questa direzione lavora Vendola, che boccia il trio Amato-D’Alema-Vendola e raccoglie la proposta dei 5 Stelle. Fare il Presidente della Repubblica è una cosa seria, affidiamo l’incarico a una persona seria.

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in Beppe Grillo, Nichi Vendola, politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

15 risposte a fare il Presidente della Repubblica è una cosa seria

  1. Pingback: fare il Presidente della Repubblica è una cosa seria | padre luciano in dialogo

  2. pietro ha detto:

    Bisogna dirlo a quel fesso di Fassina: dice che bisogna chiudere i ventanni di guerra civile votando il pluriindagato Marini!

  3. pietro ha detto:

    NON REGALATE IL PAESE A BERLUSCONI.

    NO ALLE LARGE INTESE E A MARINI PRESIDENTE.

    VOTATE RODOTA PRESIDENTE.

    In un momento di radicale crisi sociale, economica e politica il nome di Franco Marini e gli altri nomi (e i processi da cui scaturiscono, propri del programma elettorale della coalizione Bersani) che vengono proposti dal gruppo dirigente del PD a garanzia di un accordo improponibile sono inaccettabili. Lo sono ancor di più se inseriti all’interno di un disegno politico che garantisce, con le forzature istituzionali di Napolitano, la continuità del quadro politico e salvaguarda ancora una volta gli interessi e il ruolo di Silvio Berlusconi.

    Chiediamo un moto di responsabilità che non aggravi un sentimento di avversione sempre più diffuso (e sempre più giustificato) nei confronti di classi dirigenti che si mostrano ancora una volta del tutto dissociate rispetto alla carne viva del paese.

    Vogliamo un Presidente garante dell’innovazione democratica fondata sul carattere progressivo della democrazia costituzionale, che sia rappresentante delle lotte per i beni comuni, che difenda la costituzione, che garantisca il ripudio della guerra e dei suoi strumenti, che rispetti la richiesta degli italiani di uscire dal vicolo cieco dell’austerity e di rinnovare le forme e i volti dell’impegno politico.

    Vogliamo un presidente come Stefano Rodotà: Rodotà Presidente sarebbe veramente il segno del cambiamento delle istituzioni e della politica, in piena fedeltà alla Costituzione.
    Riteniamo importante la scelta del M5S di offrire al Parlamento la candidatura Stefano Rodotà e del tutto insensata la posizione del PD di ignorare la sua candidatura e di puntare a candidature condivise con Berlusconi.

    Aderiamo a tutte le mobilitazioni che si stanno spontaneamente formando sul territorio a partire di quella di oggi a Montecitorio alle 13.
    Il processo in atto è irreversibile: l’oggi non è più ieri. Chi vuole ancora abitare il passato, se ne assume tutta la responsabilità.

    ALBA- Alleanza Lavoro BeniComuni Ambiente
    http://www.soggettopoliticonuovo.it/

  4. pietro ha detto:

    Da oggi per me il PD porterà il marchio della VERGOGNA dei TRADITORI

    • smemorato ha detto:

      Purtroppo l’elenco dei tradimenti è già lungo.

      • pietro ha detto:

        Come Maria Antonietta, il PD vede ineluttabile la ghigliottina al centro della piazza, per il proprio augusto collo e per il regale consorte di Arcore.
        Inebetito Bersani con tutto il codazzo di complici corre verso il proprio infame destino.
        Poveri noi se avremo “pietà”!

  5. ceglieterrestre ha detto:

    Sti giorni nun so che commentà. La pulitica è sempre ‘na grossa matassa da sbroja.’N caro saluto ciao 🙂

  6. smemorato ha detto:

    Nel PD è arrivato il momento della resa dei conti. Che rinsaviscano e non facciano ulteriori danni! RODOTA’ PRESIDENTE!!!

  7. smemorato ha detto:

    purtroppo anche fare il Presidente della Repubblica non è più una cosa seria
    *** io sto con Nichi Vendola:
    Con Sel voteremo Stefano Rodotà anche alla sesta votazione per il Presidente della Repubblica.

  8. smemorato ha detto:

    La Chiesa cattolica ha due Papi, la Repubblica Italiana un Presidente irremovibile!

  9. smemorato ha detto:

    Il pompiere della sera Ferruccio avrebbe voluto che Sel avesse continuato ad essere alleato del PD. Mi chiedo di quale dei due o tre PD che hanno partecipato alle 6 sedute plenarie…

    • pietro ha detto:

      L’unico miracolo risolutivo sarebbe “nu butt’ d’ sangh'” al nonno ed al caimano.
      Ma per essere al sicuro ci vorrebbe pure a tutti i settecento che si stanno inciuciando senza pudore: nu butt’ d’ sangh’ a’nghann’!!!

  10. pietro ha detto:

    Ho appena firmato la petizione per abbattere il mausoleo costruito in provincia di Roma per celebrare il criminale fascista Graziani con i finanziamenti della Regione Lazio.
    Dov’erano i “compagni”? Erano appisolati insieme all’antifascista Regiorgio?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...