rinsavire


Vorrei ringraziare tutte e tutti per i tanti attestati di solidarietà arrivati da parte di cittadini, associazioni, esponenti politici, sindacali, religiosi e rappresentanti istituzionali.
Desidero anche ribadire il senso dell’intervista con Concita De Gregorio, uscita ieri su Repubblica, in merito alle diffamazioni, alle minacce, alle intimidazioni che mi riguardano diffuse attraverso il web.

Nell’intervista non parlo mai né di anarchia, né di censura, né della necessità di una nuova legge.

Anzi, proprio perché credo nel potenziale partecipativo e democratico della rete, ho voluto attivare ed utilizzo quotidianamente, da presidente della Camera, una pagina facebook ed un profilo twitter, che considero strumenti utili al confronto e al dialogo. Ci tengo, anche con questi mezzi, ad accorciare le distanze tra le istituzioni ed i cittadini. Ma le minacce, gli insulti, le intimidazioni, la violenza non sono mai accettabili, né dentro il web né fuori.

Nell’intervista, dunque, intendevo aprire un confronto sulla violenza contro le donne, che si manifesta anche attraverso internet. Un raffronto può servire. La pedopornografia, in rete, viene seguita e perseguita con attenzione e preoccupazione. Quello che di sconcio accade contro le donne viene, invece, spesso sottovalutato e ridotto a goliardata machista. È un problema che deve riguardare tutti, non solo noi donne. L’obiettivo è arginare la violenza. Sono certa che saprá condividerlo anche chi ha giustamente a cuore la libertá della rete.

Laura Boldrini
boldrini

Basta veramente poco per capire che occorre rinsavire! Nella vita, quindi anche nel web che è un aspetto della vita, occorre rispetto per gli altri. Il rispetto è quello che permette il fluire normale della società umana.

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in Italia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

9 risposte a rinsavire

  1. carolemico ha detto:

    Ciao Smemo.
    Embe, ti sei arenato?
    Come mai non posti più nulla?

  2. Pietro ha detto:

    La smemorata di Montecitorio
    La Bella Addormentata che fino a ieri era impegnata a spianare la strada alle riforme che piacciono ai padroni oggi, superato l’ultimo scoglio del Jobs Act, si è risvegliata con accenti rivoluzionari: mi vengono tante parolacce ma tante tante che s’ingorgano e non vengono fuori, ma puoi immaginarle le più brutte.
    Ma dico io, sti stronzi di proletari sfruttati non riescono proprio a immaginare di farsi rappresentare da gente che gli assomigli almeno un poco?
    Che so? calli alle mani, franchezza nel parlare e nel fare, alzarsi la mattina presto e cascare dal sonno e dalla stanchezza la sera?
    Ma guarda un poco che faccia tosta sta figlia….

  3. smemorato ha detto:

    Purtroppo Sel ha deluso con scelte di vertice non sostenute dai suoi elettori convinti che, tapparsi il naso sostenendo “L’Italia bene comune”, sarebbe servito veramente al bene comune degli italiani. Ora ci troviamo con il vaso rotto e i cocci non sono neanche nostri. Abbiamo un governo di destra che, purtroppo, si avvale dei nostri voti.

    • Pietro ha detto:

      Caro Smemorato Sel non ha deluso, se così fosse basterebbe per rimediare che la bella Laura s’incatenasse al più alto scranno di Montecitorio per bloccarne il funzionamento sine die e che il buon Nichi si stendesse a terra davanti al Quirinale per invocare tra i singhiozzi l’intervento del Presidente.
      Sel non ha deluso, ha volontariamente tradito gli elettori.
      Per il posto della Boldrini ha ceduto il culo dei lavoratori tutti, occupati e disoccupati, pensionati ed esodati, presenti e futuri.
      Non soltanto Sel, ma tutti quelli che ora strillano arrivano in ritardo e ti dico pure perché: il perché ce l’hanno detto ingenuamente il Prefetto ed il Questore di Roma.
      Questi Signori, il Prefetto ed il Questore di Roma, i mazzieri di Alfano e Renzi, davanti agli operai ed agli studenti che protestavano non si sono fatti gli stessi scrupoli che davanti ai teppisti del calcio, per giunta di uno dei Paesi più importanti della Troiaka.
      Anche i Sindacati arrivano in ritardo….. anche nel sindacato molti tengono famiglia!
      Sarebbe ora che tutto il mondo degli sfruttati ripudiasse questi “padri-padroni” svergognati, sindacati e partiti sedicenti di sinistra.

      • smemorato ha detto:

        Beh, il mio precedente commento di tradimento parla, il sindacalista Airaudo (autonomo nelle liste Sel che ha preso il posto di altri eletti meno raccomandati) ha fatto parlare di se per una rissa… e prendere la parola, come esperto, nella discussione in aula e argomentare sulla riforma del diritto del lavoro? O me lo sono perso?

  4. Pietro ha detto:

    Fai bene a sottolineare che Airaudo è stato raccomandato insieme alla Boldrini dal nostro governatore: questi sono i risultati.
    Comunque la rissa sui banchi della Camera non è stata scatenata per la riforma del diritto del lavoro, si trattava della Costituzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...