Teorema


Un rottamatore che usa i metodi dei rottamati si autorottama.

Commentatori più autorevoli hanno “l’impressione che l’incontro attesissimo fra Renzi e Berlusconi deluderà gli appassionati della politica – spettacolo“. Io credo che sia difficile per qualsiasi meteora trasformare slogan in fatti, senza fatti non dura nessuno, neanche in un Paese anestetizzato come il nostro. Quando sarà ora interverranno quelli che usano lo spay al peperoncino (denuclearizzato e pacifista) o se preferite deangelinizzato…

Berlenzi

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in Italia, Matteo Renzi, politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Teorema

  1. pietro ha detto:

    L’equazione, o il sillogismo, è “matematicamente” esatto, linguisticamente corretto, anche logicamente e sintatticamente: ma solo teoricamente.
    Nella pratica non cambia niente se non il personaggio che “poteri oscuri” mandano alla ribalta a sostituire attori e saltimbanchi ormai senza spettatori.
    Un qualsiasi stronzo che abbia il “pacchetto” di voti adeguato diventa “re” o “console” per un giro di ribalta fino alla stanchezza degli spettatori, e poi un altro e un altro.ancora, si chiami Renzi o Letta o Bersani o Vendola o Monti o Peggio.
    Nei giorni delle vacanze natalizie siamo stati in Ospedale per un figlio facendo i tre e quattro piani necessari sempre a piedi per quindici giorni e varie volte al giorno, perché trenta ascensori su quaranta non funzionavano. Siamo tornati ieri sera per avere la diagnosi definitiva e siamo saliti a piedi perché nel frattempo gli ascensori guasti sono pure aumentati. Al “Perrino” Ospedale di dieci piani!!!
    Nella Sanità brindisina ci sono stati nel 2013 oltre 160 avvisi di garanzia per vari reati amministrativi, di soldi, e nulla cambia.
    Chiamai a fine settembre scorso un funzionario della Regione, penso che ritiri uno stipendio oltre i centomila l’anno, per avere lumi sul funzionamento dell’Albo degli Assaggiatori degli Oli d’Oliva. Ho conseguito l’attestato di idoneità fisiologica dopo un corso alla Camera di Commercio nel febbraio 2010, ho fatto le prescritte 20 sedute di assaggio nel marzo 2011, ho presentato la domanda previo versamento della tassa dovuta nel maggio 2012, quando avverrà l’iscrizione nell’Albo regionale?
    La risposta mi ha tolto ogni residua speranza e fiducia nell’umanità di certi esseri: -“Sono quasi le dodici ed io non ho ancora avuto il tempo per farmi il segno della croce e lei mi viene a fare certe domande. Cosa vuole che le dica…ci vorrà il tempo che ci vuole!”-
    Il tono era tale che mi sono affrettato a chiedergli scusa per averlo disturbato.
    Ha un cognome simpatico e lavora per il nostro Vendola e come dicono i qualunquisti…. è tutto un merdaio.
    Con affetto
    Pietro

    • smemorato ha detto:

      Il tuo postulato è valido ad ogni latitudine di questo Paese. Consoliamoci con un abbraccio. Spero che il ragazzo stia bene, con tutte le scale salite…

      • pietro ha detto:

        Sta bene, grazie, anche se un poco impaurito come i suoi genitori, perché dovrà rifare ancora quelle stesse scale varie volte.
        E ringraziamo la buona sorte per come ci è andata…
        Un bimbo che doveva vedere la luce del 2014 è rimasto invece nel buio irrimediabile senza che si possa individuare un responsabile, per quegli ascensori maledetti e per i maledetti appalti di tangenti. Io di responsabili te ne posso elencare fino alla noia, incominciando da me stesso:
        -infatti mi metto come primo responsabile perché dopo aver segnalato varie volte (almeno cinque) il malfunzionamento di alcuni ascensori mi sono fatto vincere dalla sufficienza dell’Ufficio PR dove mi hanno risposto annoiati che “già erano informati”
        -seguono gli utenti impazienti che scassano le pulsantiere per la lunga attesa
        -gli utenti lerci che nell’ascensore fumano e fanno altre porcherie o addirittura vanno su e giù perché non sanno impiegare meglio il tempo
        -gli utenti furbi che usano ascensori riservati all’attività ospedaliera o alle emergenze
        -gli ADDETTI ALLE MANUTENZIONI che non sanno separare l’obbligo contrattuale dalla ritorsione personale
        -i RESPONSABILI dei vari REPARTI che pur di conservare la POSIZIONE chiudono gli occhi sulle suddette porcherie e su altre ancora
        -i PRIMARI che fanno come sopra
        -i DIRIGENTI dell’Ospedale a tutti i livelli
        -i DIRIGENTI tutti dell’ASL che hanno trasformato la sanità brindisina in una fabbrica di tangenti
        -(un capitolo particolare ai “media” di ogni specie sempre pronti alla battaglia quando gli si tocca il culo loro e sempre intenti a leccare con paginoni vergognosi il culo di potenti e proconsoli con cui vanno volentieri a merenda, quando non hanno contingenze personali)
        -ci sarebbero pure i vari sindacati (compresi i sedicenti “difensori dei consumatori” o addirittura gli auto proclamati TRIBUNALI DEL MALATO)
        -VENDOLA che dopo tutto questo sfacelo si ostina a dire che CIANNAMEA è la miglior dirigente ASL che la Puglia abbia mai avuto (figuriamoci i peggiori!).
        L’elenco è incompleto per un senso di pietà verso chi legge.
        Spero che la mia amicizia non sia un peso.

  2. smemorato ha detto:

    Il peso è quello derivante dalle cause dell’elenco, non è certo causa tua se, invece di elencare pregi, devi elencare difetti del servizio pubblico che tanto caro ci costa e che pare il peso maggiore per una Stato allo sbando.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...