Pinuccio sono!


Pinuccio

Alessio Giannone alias Pinuccio, barese, regista, sceneggiatore, esperto di comunicazione sul web è da qualche tempo diventato un’abitudine per me. Seguo le sue performance e quelle del suo gruppo di collaboratori sempre più variegato, sopratutto su facebook (da cui è tratta l’intervista/ritratto riprodotta di seguito). E’ una delle parentesi che mi concedo quasi giornalmente. Da ultimo è approdato anche a TGR regionale pugliese che ha arruolato il suo allegro gruppo. Meh, mu abbast, leggetevi l’intervista:

Da dove nasce l’idea di fare satira e quindi di divertirsi e far divertire?”

“L’idea di fare satira nasce da una funzione sociale della comicità che le ho sempre attribuito, cioè quella di dire e raccontare le cose che non vanno. Se da una parte sono contento che faccia divertire, dall’altra diverte anche me, ma in parte, perché rimane sempre un’esigenza che nasce dalla rabbia di dire ciò che va storto. Con Pinuccio mi sono creato un mondo tutto mio che mi permette di parlare di determinati argomenti con la volontà di chi fa satira. Io ti dico qualcosa, se la vuoi capire la capisci, magari la capisci e ridi, la capisci e non ridi, l’importante è che il messaggio arrivi.

“Quanto reputi sia gratificante fare satira?”

“Dal punto di vista umano è davvero gratificante perché si crea una vera e propria comunità di gente con cui parlo che mi segnala cose e mi manda notizie. E’ poco gratificante dal punto di vista dell’approccio nei confronti della persona contro cui mi scaglio: molti la prendono spesso troppo sul personale. E’ vero che ormai le testate giornalistiche sono tutte asservite e quindi non danno più molto fastidio al politico di turno, però non capiscono che, ad un certo punto, uno qualunque, come me o come te, possa sollevare delle problematiche… e il sollevare delle problematiche ti fa entrare nella schiera dei nemici.”

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in Puglia, ritratto, satira e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Pinuccio sono!

  1. Pietro ha detto:

    “Odi et amo
    quare id faciam fortasse requiris
    Nescio, sed fieri sentio
    et excrucior….”

    Questo è quanto mi accade con la satira contemporanea, anche la più feroce verso il sistema, anche la più fine per contenuti, anche la più accattivante per linguaggio e complicità ambientale come quella di Pinuccio.
    Questa satira come altre non meno intelligenti e puntuali è più di un “manifesto” degli sfruttati, dei disperati, dei cittadini incazzati pronti ad esplodere e incendiarsi
    ma, porca miseriaccia, come passa in televisione, dove passano pure le facce di cazzo che ci avvelenano, davanti al presentatore neutro e omologante, porca miseria, si disinfetta e si spegne, senza il bagliore di una scintilla.
    Vabbene, va, piace pure a me! Pinuccio!

    • smemorato ha detto:

      Sai già che non ti chiederò motivo dei tuoi tormenti che sono i miei, godiamoci quindi questi accenti paesani a volte sapidi a volte ingenui che un po’ ci distraggono. Evitiamo, magari, di seguirne la versione televisiva e più edulcorata. Le parentesi sono così poche che non ci possiamo rinunciare. Buon pomeriggio!

      • Pietro ha detto:

        Hai ragione, a volte sono proprio un rompiscatole. Ma non sono il solo. Pensa che ieri tra un boccone e l’altro mia moglie mi fa: -….io comunque i dieci comandamenti di Benigni non li vedo, così impara!…-
        Hai capito tu?
        Comunque li amiamo ugualmente, come i figlioli o gli amici che a volte ci fanno arrabbiare e se il tempo è “buono” ci godiamo la parentesi.

  2. smemorato ha detto:

    Mogli, figli ed amici ci fanno arrabbiare proprio perchè li amiamo, l’indifferenza non è per loro. Benigni prende tanti soldi è vero, ma quanto vale un quadro di Van Gogh o se vogliamo scendere di Andy Warhol?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...