La vera storia di Babbo Natale


Lo smemorato di Collegno

babbo_natale

Nonostante la mia non più verde età, anche quest’anno, aspetto la visita di Babbo Natalequello vero. Non quello della Coca Cola, ma San Nicola di Bari. Si, di Bari! Non stiamo a vedere che era un vescovo cristiano del IV secolo originario di Myra una città della Licia in provincia dell’Impero bizantino cioè all’attuale Anatolia che poi è in Turchia (tutto d’un fiato senza virgole).

Figuratevi Babbo Natale turco, ma quando mai… quello pugliese è, proprio come me. Mmeh! Allora proprio di me ti devi scordare quest’anno? Capisco pure che al… cuore non si comanda, ma dico io va bbeh sei il protettore (!) delle prostitute, ma non devi prendere tutto alla lettera, non distrarti! Sei anche il patrono dei marinai, dei mercanti, degli arcieri, dei bambini (ecco a loro devi pensare, ma pure ammè che sempre bambino sono), dei farmacisti, degli avvocati, dei prestatori di pegno (lascia stare gli…

View original post 291 altre parole

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in Ceglie Messapica. Contrassegna il permalink.

2 risposte a La vera storia di Babbo Natale

  1. Pietro ha detto:

    Il mio augurio di Natale, non ne faccio di solito perché non servono, ma se dovessero sortire conseguenze, il mio augurio di Natale di tutto cuore è che quest’anno santo venga Babbo Natale!
    Venga senza doni con un grande sacco vuoto, il regalo glielo facciamo noi.
    Nel suo capace sacco si porti via, per favore, il Monarca che non abbiamo voluto, il Governo che non abbiamo scelto, gli oltre diecimila parassiti tra parlamentari consiglieri regionali e sindaci e assessori che si cibano del nostro sangue, sperperando il frutto del nostro lavoro, e tutti gli altri mascalzoni che ci rubano la pace e la salute.
    Venga San Nicola, dalla Turchia o da Bari non importa! Venga e riempia dei nostri doni il suo capace sacco!
    Vivi o morti
    purché se li porti!
    Come un’epidemia
    se li porti tutti via!

    • smemorato ha detto:

      Se posso ti aiuto a riempire il sacco, ma quel mio Babbo Natale smemorato, temo, non verrà neanche quest’anno, rischieremo seriamente di rimanere in mano ai parassiti. Ci tocca comprare un flit potente. Comunque gli auguri di Natale facciamoli a Gesù Cristo, pochi si ricordano che in fondo è il suo compleanno nonostante la sua reale data di nascita sia a noi sconosciuta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...