Un’altra Ceglie, al momento, è impossibile!


Libere considerazioni di un cegliese nel mondo, interessato alle vicende cegliesi e agli Affari Italiani.

L'altra Italia

brindisi

Molti penseranno che domenica Renzi abbia perso l’aura di invincibile perché è stato troppo Renzi. A me invece sembra che lo sia stato troppo poco. La sua è stata una sconfitta più narrativa che politica. A essere andato in crisi è il racconto con cui l’anno scorso aveva sedotto un Paese stufo dei soliti riti e delle solite facce. Quel racconto prometteva di sostituire i mandarini del Pd con una leva di giovani amministratori locali come lui. Il partito della Nazione, capace di prendere voti a destra e a sinistra, doveva essere il partito dei sindaci. Innovativi, pragmatici, conosciuti e apprezzati sul territorio. Ma, arrivato al potere, il sindaco Renzi ha rinunciato a coltivare i suoi omologhi, riducendo il governo e l’Italia a un gigantesco programma televisivo di cui si considera il presentatore unico, tutt’al più affiancato da una collaboratrice preparata e accudente. Il guaio è che, anziché un Renzi…

View original post 268 altre parole

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in Ceglie Messapica. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Un’altra Ceglie, al momento, è impossibile!

  1. Pietro ha detto:

    Ogni tanto sorrido di me stesso, per esempio, quando mi ritrovo a citare i “detti” dei nostri “anziani”. Sorrido perché cito gente che non è più da tanti anni, perché tra poco direte anche di me “come discev’ a bonanim'”….
    Bene, come diceva la buonanima, a cci lass’ a via vecchj pi lla nov’, sap’ cce llass’ e nno ssap’ cce trov’.
    Io sono contento che sia andata così. preferisco ritrovare il paese “grezzo” che ho lasciato quando sono andato via la prima volta, preferisco ritrovare Ceglie come la lascio ogni volta che me ne vengo nel capoluogo.
    Preferisco trovare quel sindaco che assomiglia a un curato di campagna col suo modesto Capitolo piuttosto che notabili titolati calati dal freddo come ai tempi del SRI.
    Anche i compaesani l’hanno scampata bella! Pensa che volevano “civilizzare” la nostra cittadina, che adesso, a sentire loro, gli onorevoli e i notabili che se ne tornano nelle loro lande, a sentire loro, la nostra Ceglie resterà gretta e incivile.
    Che fortuna!

    • smemorato ha detto:

      Al solito sono d’accordo con te… eviterò di candidarmi come cegliese nel mondo di ritorno. Quann’ arrivat? Quann ti na scì? Sono le domande del residente al non residente di ritorno al paesello, chissà se sono state rivolte al figlio del farmacista che ha fatto fortuna a Milano vendendo vento!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...