la corrida di Corrado


Corrado passerotto

“Basta con la sinistra!”: è lo slogan che unisce una serie di cartoline e manifesti firmati da Corrado Passera, candidato sindaco a Milano con la propria lista civica. La campagna di affissioni, ideata dallo stratega israeliano Tal Silberstein, braccio destro del leggendario spin doctor di Bill Clinton, James Carville pare proprio fatta apposta per rilanciare la sinistra che dorme, grazie Passera!

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in ironia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a la corrida di Corrado

  1. Pietro ha detto:

    Mi chiedo di quale sinistra si parli. Sarebbero di sinistra i candidati alle primarie della sedicente sinistra a Milano? Era di sinistra il sindaco della mia città che hanno arrestato stamattina? Forse è di sinistra il governatore della nostra regione, che oggi più di ieri sta blaterando contro il sindaco arrestato e da alcune settimane recita la guerra al presidente del consiglio e capo del suo stesso partito?
    L’unica Sinistra italiana era a Il Cairo e l’hanno fatta ammazzare.

    • smemorato ha detto:

      Pietro, ci stanno costruendo sotto il naso un altro ventennio e noi siamo al solito inani. La condanna alla sindrome della sesta giornata ci condiziona fin dal risorgimento delle cinque giornate di Milano…

      • Pietro ha detto:

        Per restare in Puglia… e non guardare sempre al Nord: tu dici che siamo al solito inani? Cosa ci dovremmo rimproverare io e te se il figlio di Introna traghetta da Emiliano criticando, bontà sua, la vocazione minoritaria di Sel da cui ha “preso” i voti (come dire che ormai nessuno riconosce utile e opportuno fare e stare all’opposizione, le voci che dissentono è meglio spegnerle, se non comandi non sei nessuno)? Ho colpa io o ne ha il mio amico Giacomo se nei giri di parole dell’ex socialista Introna padre è già chiara la voglia di seguire a breve il buon esempio del figlio?
        Io e te siamo minoranza. Punto! Saltiamo pure noi?

  2. smemorato ha detto:

    Io non abbandono, sono sinceramente curioso, ad esempio, dell’esperimento di Giorgio Airaudo a Torino che presentandosi candidato sindaco a sinistra del PD, cerca una strada d’indipendenza dal potente Fassino. Lo seguo con simpatia, pur avendolo criticato ai tempi dell’esperimento de l’Italia Bene Comune. Allora andò in Parlamento (indipendente ma con i voti di Sel) a mio dispetto che lo vedevo calato dall’alto dalla direzione Sel di Roma. Il problema è che, pur essendo incolpevoli e vigili, raccogliamo solo vento senza aver fomentato tempeste.

    • Pietro ha detto:

      Non solo vento…Oggi grazie al sangue innocente versato in Egitto tutto il mondo guarda a questo paese e il movimento degli operai e dei lavoratori tutti non è più isolato come in passato. Anche in Italia ci dovremo chiedere e dovremo chiedere con forza con che razza di assassini si accompagnano i nostri governanti. I genitori di Giulio “dovranno” chiederlo anche a Sergio.

  3. smemorato ha detto:

    Sergio medita e non ci mette al corrente…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...