un’idea del… diavoletto


Diminichə u dimoniə ha lanciato una caccia al candidato al Consiglio Comunale di Brindisi alle prossime consultazioni elettorali del 6 e 7 maggio. Questo blog lo conosce si chiama Pietro Palmisano. Dopo aver letto quello che pensa nei post (e relativi commenti) dei giorni scorsi, andate a partecipare al concorso, tornate vincitori!

Vi aspetta!

Informazioni su smemorato

senza nulla a pretendere
Questa voce è stata pubblicata in Brindisi, cegliesi, politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

5 risposte a un’idea del… diavoletto

  1. Pietro Santo ha detto:

    Scrivi PIETRO PALMISANO sul primo rigo in alto a sinistra
    per una rivoluzione alla luce del sole.
    Il 6 e 7 maggio diciamo NO ai caporali locali della politica
    nazionale, diciamo NO, forte e convinto, ALLA MACELLERIA
    DEL GOVERNO MONTI (figlio del nano di arcore), e DEI
    COMPLICI ABC, diciamo NO al potere delle banche e della
    SPECULAZIONE. Troviamo con i nostri Amministratori
    Locali la strada per la ripresa, per la giustizia, per il lavoro.
    Con i nostri Sindaci ricostruiamo ciò che il potere centrale
    ha demolito, anche la libertà di partecipare e di organizzarci.
    Dal 10 maggio inizieremo nuove forme di lotta legale per
    ridurre il potere delle banche e degli strozzini di Equitalia,
    insieme a quanti, LAVORATORI AUTONOMI, ARTIGIANI,
    IMPRENDITORI, PARTITE IVA, CONTRIBUENTI INPS,
    chiunque sia stato VESSATO, USURATO, STROZZATO,
    SPOGLIATO dalle banche e dagli esattori.
    Non bruceremo le banche, non impiccheremo gli “esattori”,
    ma chiederemo di potergli “tagliare le unghie” a cominciare
    dalla nostra Provincia. Per costruire un forte movimento per
    UNA RIVOLUZIONE ALLA LUCE DEL SOLE, il prossimo
    6 e 7 maggio VOTIAMO PIETRO PALMISANO
    sul primo rigo in alto a sinistra

    • smemorato ha detto:

      Si, riprendiamoci i valori costituzionali fondamentali partendo dal basso. Diamo un esempio che faccia vergognare seriamente coloro che continuano a spingerci, giorno dopo giorno, verso la perdita di ogni sogno.
      ***
      “Quanto prima la parola sarà restituita agli elettori, tanto meglio sarà. Il Paese sta precipitando in una notte buia, in una crisi sociale davvero senza precedenti.

      L’Italia è un Paese che ha bisogno di ritrovarsi. La democrazia è l’unico ritrovo possibile.”
      Nichi Vendola

  2. Pietro Santo ha detto:

    DISOCCUPATI, ESODATI, GIOVANI DERUBATI DEL FUTURO
    usurati e strozzati dalle banche e dagli esattori (rapina legale)
    PENSIONATI CHE AVETE CREDUTO NELLO STATO CHE VI
    deruba e maltratta quando non potete più difendervi con forza
    DONNE SFRUTTATE IN CASA E SUL LAVORO (quando c’è)
    tutti VOI che AVETE DECISO DI NON ANDARE A VOTARE

    i sondaggi dicono che GRAZIE A VOI VINCERANNO
    I VOSTRI CARNEFICI, a Brindisi vincerà il candidato
    sindaco VOLUTO da ALFANO-CASINI-BERSANI
    lo dice anche il sondaggio dell’amico Diavoletto

    tutti quelli che stanno bene, che non hanno problemi
    per mangiare, per mantenere i figli, per pagare i mutui,
    quei pochi che hanno tutto vinceranno e VOI
    CONTINUERETE A NON AVERE NIENTE, solo MISERIA

    Perché mettersi in fila per suicidarsi?
    Non è forse meglio mettersi in fila per dare il giusto
    e meritato premio ai “porci” che ci hanno ridotto in
    questo miserabile stato?
    Mettiamoci in fila per sconvolgere i loro disegni criminali!
    Con la MATITA e CON la SCHEDA diamogli corda per
    togliersi finalmente dai piedi.
    Con la matita e con la scheda VINCIAMO, PERCHE’ SIAMO
    LA MAGGIORANZA, SIAMO NOI CHE LI INGRASSIAMO!
    DIAMOGLI LA CORDA A LORO, ANDIAMO A VOTARE!

    PIETRO PALMISANO

  3. Pietro Santo ha detto:

    A proposito di compravendita di voti
    avrei voluto fare con gli amici del formicaio un discorso “serio” per il dopo elezioni.
    Avrei voluto parlare del mio desiderio di confronto con questi amici (o compagni, se non si offendono!), nella previsione ottimistica che i brindisini possano proporre un ballottaggio tra la lista Brindisi Sì e la lista Brindisi Bene Comune.
    Ho sentito dal Forum di Firenze tante cose belle che anche noi andiamo ripetendo da tempo sui nostri blog. Non siamo pochi quelli che vogliamo un Soggetto Politico Nuovo e abbiamo le parole ed i mezzi per comunicarle. Si tratta di trovare il modo e il tempo e il “luogo” per organizzarci.
    Credo che con le formichine abbiamo degli “interessi” comuni da difendere con le unghie e con i denti e non ci rimane il tempo per correre dietro ai numerosi cortigiani dei signori delle “tangenti”.
    Organizziamoci invece per sventare i brogli.
    Alcuni, che vanno ovviamente di pari passo col mercato dei voti, sono molto subdoli e variano a seconda dell’affidabilità di chi “vende” il proprio voto. Il modo più gettonato consiste nel farsi “prestare” (asportandole furtivamente) due o tre schede vidimate, che vengono votate fuori dal seggio e poi scambiate nella cabina dall’elettore-venditore. Poi ci sono manipoli di improvvisati rappresentanti di lista che affollano alcuni seggi solo per votare in “trasferta” creando confusione dove l’ordine è già precario.
    Infine ci sono i brogli più grossolani in sede di scrutinio e di conteggio dei voti.
    Per scongiurare i brogli in assoluto ci vorrebbe un cineoperatore nascosto nei pressi di ogni seggio per vigilare la regolarità dell’accesso e dell’uscita dal seggio di ogni elettore, quindi il rispetto della norma dello scrutinio che obbliga tassativamente all’estrazione di una scheda per volta e al relativo “scrutinio”, che significa anche attribuzione e conteggio definitivo.
    L’ultimo broglio può avvenire negli uffici centrali in sede di raccolta dei vari dati.
    Tutti questi brogli diventerebbero impossibili con l’aiuto di una “stampa” libera che non si perda dietro ai candidati per l’intervista esclusiva o per l’anticipazione del secolo: sono tutti presi dalla voglia di costruire insieme il campione in provetta e non si accorgono che s’imbroglia anche sotto il loro naso.
    Non occorre fare denunce preventive, basta scoraggiare i malintenzionati, assicurando il corretto svolgimento delle operazioni di voto.
    Se vuoi ne possiamo riparlare. Questo è il primo passo, necessario, per poter fare una rivoluzione alla luce del sole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...